Principali proposte per i liberi professionisti

 

Adeguamento delle retribuzioni alle medie europee
I compensi degli Ingegneri italiani sono largamente al di sotto della media europea della categoria. In quest’ottica, il Sindacato promuove interventi per l’adeguamento dei compensi degli ingegneri liberi professionisti quantomeno alle medie europee di settore. 

Ripristino dei minimi tariffari
Il Sindacato Nazionale Ingegneri chiede il ripristino dei minimi tariffari anche per porre fine ai bandi con compensi simbolici, quando non nulli. 

Omologo nella pubblica amministrazione
Gli ingegneri svolgono attività che sono precluse ad altre categorie professionali. Spesso tali attività sono sottoposte al controllo della Pubblica Amministrazione. Non di rado il personale pubblico non ha competenze specifiche in materia. S.N.Ing. chiede che il personale tecnico della pubblica amministrazione, deputato al controllo di una determinata attività professionale, abbia le stesse competenze tecniche richieste al professionista per svolgere l’attività soggetta a controllo. Se una specifica attività professionale può essere svolta solo da un ingegnere, chi la controlla dev’essere anch’egli un ingegnere. 

Compensazione dei crediti verso la Pubblica Amministrazione
Il Sindacato Nazionale Ingegneri chiede la possibilità di compensare i crediti maturati verso la Pubblica Amministrazione in sede di pagamento delle tasse. 

Accelerazione dei pagamenti della Pubblica Amministrazione
Spesso la Pubblica Amministrazione salda le prestazioni dei liberi professionisti con tempi biblici. S.N.Ing. propugna interventi legislativi che costringano la Pubblica Amministrazione a corrispondere in tempi ragionevoli quanto dovuto. In particolare S.N.Ing. propone che in caso di ritardato pagamento sia previsto un indennizzo automatico proporzionale al ritardo accumulato.  

Certezza del saldo dei compensi
Non di rado i liberi professionisti sono costretti a rivolgersi all’autorità giudiziaria per ottenere il pagamento dei compensi maturati. Ciò, però, comporta procedure lunghe e costose dagli esiti spesso incerti.
Lo S.N.Ing. promuove semplificazioni nelle procedure giudiziarie di recupero dei crediti al fine di contenere tempi e costi delle procedure stesse.

Contratto degli Ingegneri
S.N.Ing. chiede il riconoscimento specifico della figura dell’ingegnere, abilitato e non, nei contratti di primo livello e/o integrativi, che dovranno specificare e valorizzare ruoli, competenze e responsabilità della categoria (oggi spesso misconosciuti) e migliorare l’organizzazione del lavoro, facilitando la prima occupazione dei neo laureati ed il reimpiego di quanti hanno perso il lavoro. I predetti contratti potranno essere un punto di riferimento anche nei rapporti di collaborazione tra colleghi.

Se hai suggerimenti, proposte, consigli, idee, scrivici a sning@sning.it.

Condividi su